SPEDIZIONE GRATUITA A PARTIRE DA 50€!!!

SPEDIZIONE GRATUITA A PARTIRE DA 50€!!!

Cannabis e Giappone: l’antico legame tra canapa e Sol Levante

27 Novembre, 2017

Cannabis e Giappone: l’antico legame tra canapa e Sol Levante

Sei interessato ai derivati della cannabis sativa? Su greenlady.it trovi un catalogo completo di prodotti!

 

Il Giappone gode della reputazione di avere alcune delle più severe leggi anti-cannabis del mondo, con migliaia di persone che ogni anno cadono vittime di queste severe sanzioni. Per buona parte del 21° secolo, l’uso di cannabis è stato stigmatizzato tremendamente e di fatto rimosso dalla cultura giapponese.

Quello che molte persone non sanno è che il Giappone è in realtà patria di una delle più antiche storie di uso della cannabis. L'inizio dell’impiego giapponese della canapa risale a oltre 12.000 anni fa, con scopi sia industriali che spirituali. Il popolo giapponese sta ora pianificando una rinascita di una delle piante più antiche della sua cultura, seguendo il movimento di legalizzazione che sta prendendo piede in tutto il mondo.

12000 anni di storia della cannabis

Le prime tracce di cannabis nella storia giapponese sono delle fibre intrecciate utilizzate per i realizzare vestiti. Risalgono al periodo Jamon, che è durato dal 10.000 a.c. fino al 300 d.c. La canapa è stata utilizzata anche per la fabbricazione di archi e lenze da pesca, grazie alla sua robustezza e durata. Tutto questo è dimostrato da antichi dipinti di grotte giapponesi che raffigurano una pianta alta con foglie che assomigliano molto a quelle della cannabis.

pitture_rupestri_cannabis_giappone

La cannabis è apparsa più volte nel Manyoshu dell’VIII secolo, una rivista giapponese contenente poesia e haiku. Secondo queste poesie i ninja usava cannabis in allenamento, usando le alte piante come ostacoli da saltare.

Ci sono anche proverbi giapponesi antichi che fanno riferimento alla canapa e a quanto alta, forte e diritta cresca. Questi proverbi erano stati usati per incoraggiare i bambini piccoli a mostrare le qualità della pianta di cannabis.

Usi spirituali della canapa

La cannabis ricopriva anche un importante ruolo spirituale in Giappone, in particolare nella tradizione dello Shintoismo. Lo scintoismo è una tradizione indigena del Giappone che segue una pratica di pulizia, purezza e armonia. I praticanti di questa religione mostravano molto rispetto per la pianta di cannabis a causa della sua capacità di purificare. I sacerdoti scintoisti utilizzavano fasci di fusti di canapa per i rituali di purificazione o esorcismi.

Le spose che seguivano questa religione durante le cerimonie nuziale indossavano veli e tiare fatti di fibre di canapa per mostrare la loro purezza di fronte al futuro marito. Ancora oggi ci sono santuari dove hanno luogo cerimonie annuali che utilizzano la canapa.

Ma i giapponesi fumavano la canapa?

Nonostante una lunga storia con la pianta della cannabis, c'è ancora qualche dubbio sul fatto che sia mai stata fumata dai giapponesi. Non ci sono prove concrete che indichino che sia stata fumato, né in testi antichi né secondo opere d'arte dei periodi passati.

Tuttavia, dato il sistema di classi che è stato prevalente nella società giapponese per così tanto tempo, è possibile che la cannabis sia stata usata dalle masse mentre il sake era bevuto dai ricchi. A causa del sistema di classi, è possibile che ciò si sia verificato senza mai essere menzionato nei testi.

La nuova moda giapponese

cannabis_e_anime_giappone

Il Giappone ha probabilmente alcune delle piú dure legislazioni riguardo all’uso della cannabis nel mondo. La pena per il possesso è fino a 5 anni di carcere e per i coltivatori illegali può essere di 7 anni. Questo ha addirittura costretto scienziati e ricercatori giapponesi a condurre studi sulla cannabis in altre parti del mondo. Tuttavia, il crescente movimento di legalizzazione della marijuana che sta prendendo piede in tutto il mondo sta ottenendo seguito anche nel il popolo giapponese e sono sempre di piú quelli che si schierano contro il proibizionismo. L'obiettivo finale è quello di portare una maggiore liberalizzazione e ridare nuova dignitá ad una pianta che ha avuto una storia tanto lunga con il popolo giapponese.

 

Articolo tratto da herb.co, per leggere l'articolo originale seguire questo link.
 
Avvertenze: se leggi il blog di greenlady.it ricordati di leggere anche il disclaimer del blog
Crediti per le foto: JapanHemp e CannabisCulture