SPEDIZIONE GRATUITA A PARTIRE DA 50€!!!

SPEDIZIONE GRATUITA A PARTIRE DA 50€!!!

La Cannabis Car, o Auto di Canapa

18 Dicembre, 2017

La Cannabis Car, o Auto di Canapa

Sei interessato ai derivati della cannabis sativa? Su greenlady.it trovi un catalogo completo di prodotti!

 

Tutto comincia con un signore chiamato Henry Ford.

Esatto, quel "Henry Ford", il fondatore della Ford Company nonché l'uomo che introdusse il concetto di catena di montaggio nella grande industria. Tutti lo conoscono per la Ford T, la sua prima auto di successo (ma non la prima, vi siete mai chiesti come mai si chiamasse T e non A?) che poteva essere richiesta solo in un colore: nero. Insomma un tipo serio... ma non estraneo a trovate che andavano dall'originale al bizzarro.

henry ford ritratto

Ford ha fatto ben di piú che motorizzare l'America. Era un grande amico di Thomas Edison, al punto di conservare in un tubo di vetro quello che era stato letteralmente il suo ultimo respiro (true story!), raccolto in punto di morte dal figlio su richiesta del padre. Ha costruito aerei (con poco successo), macchine a pedali per bambini (decisamente con migliori risultati), é stato un pioniere dell'industria verde (giá nel '39 le sue fabbriche erano alimentate a..."biomasse" animali ed umane) e ha contribuito alla nascita di Snoopy.

Amici particolari e strane iniziative.

Certo poi ci sono state anche attivitá meno nobili come le ripetute donazioni al partito Nazista di Hitler... ma stiamo divagando!

henry ford e thomas edison foto insieme 

Il prototipo di questo rivoluzionario mezzo venne completato nel 1937 e chiamato Hemp Body Car, o "Ford Cannabis" (chissá come pensavano di promuoverla quelli del marketing...). Ford, che alle neanche troppo velate simpatie per i movimenti antisemiti univa una genuina anima ecologista, voleva creare un'auto che "uscisse dal suolo". Gli ci vollero 12 anni di ricerca per arrivare a costruire il primo prototipo, ma l'auto realizzata era davvero un mezzo ad impatto zero.

La Cannabis Car dicevamo, o l'auto di canapa.

hemp car modello

A parte il motore e l'intelaiatura, costruiti ancora in acciaio, il resto della macchina era fatto di pannelli composti di un materiale plastico ottenuto dai semi di soia e canapa. Questo materiale era piú leggero dell'acciaio, ma allo stesso tempo era in grado di sopportare un impatto 10 volte superiore. Ford stesso "maltrattó" un prototipo con una mazza da baseball per dimostrarlo (qui in un raro filmato d'epoca).  Il mezzo inoltre era alimentato ad etanolo di canapa, rendendola ancora piú ecologica.Ma come si fa un'auto di canapa?

telaio cannabis car

Purtroppo lo scoppio della seconda guerra mondiale causó un rallentamento della produzione automobilistica negli USA. Pochi anni dopo Ford morí e nel 1955 la canapa divenne una coltivazione illegale, definitivamente affondando il sogno di una macchina "verde".

Ok tutto bellissimo, ma allora perché non guidiamo macchine fatte di canapa oggi?

marijuana car

La BMW i3, un auto elettrica prodotta dalla casa bavarese, utilizza portieri in canapa che oltre ad offrire ottime performance di resistenza e flessibilitá permettono anche di ridurre il peso del 10% rispetto ai materiali tradizionali. E la riduzione del peso è uno degli aspetti piú importanti per il successo dei veicoli elettrici.Ma non disperate, diverse case automobilistiche giá utilizzano plastica di canapa per diversi componenti, e il trend sembra in crescita. Ad oggi diversi produttori come  Audi, BMW, Ford, GM, Chrysler, Mercedes, Lotus e Honda utilizzano elementi derivati dalla canapa nelle loro auto.


Come mai rendere illegale una pianta tanto utile? Beh qui si entra nel campo delle cospirazioni, approfondiremo il tema nel prossimo post sul nostro blog 😉

 

Avvertenze: se leggi il blog di greenlady.it ricordati di leggere anche il disclaimer del blog